La collezione di figurini

Tra le diverse collezioni del Museo del Tessuto, rappresentate da tessuti antichi, contemporanei, campionari d’azienda, strumenti e macchinari tessili, spicca una pregevole raccolta di figurini di moda risalenti al XVIII-XIX secolo.

Il fondo comprende circa 2.000 figurini di moda distribuiti in un arco di tempo che va dal 1789 al 1900. La particolarità di questi materiali è di essere vere e proprie tavole fuori testo, separate dalle riviste di appartenenza con il preciso intento di collezionarle.

Attraverso i figurini è possibile ripercorrere il cambiamento non solo della moda femminile, maschile e infantile, ma anche della cultura artistica e sociale durante l’Ottocento. Le pose con cui le giovani donne sono raffigurate, l’ambientazione in cui sono calate, i gesti compiuti, la corrispondenza tra abito e occasione, sono infatti fonti di informazione sulle trasformazioni socio – culturali del periodo.

Grazie al contributo della Regione Toscana – Settore Biblioteche, Archivi, Istituzioni Culturali e Catalogo dei beni Culturali – il Museo ha potuto effettuare il restauro, la digitalizzazione e la messa on line di questi preziosi documenti, permettendone una facile e rapida consultazione.