I figurini di moda

I figurini rappresentano l’elemento chiave per il successo della stampa di moda tra Settecento e Ottocento, soprattutto in paesi, quali Francia e Inghilterra, in cui l’evoluzione dell’abbigliamento era più dinamica.

Si tratta di vere e proprie illustrazioni che iniziano ad essere pubblicate insieme alle riviste per mostrare al grande pubblico femminile le ultime novità nel campo della moda, diventando un elemento indispensabile di ogni periodico.

Col tempo la qualità delle immagini diventa più alta e per la realizzazione ci si avvale della e dell’abilità di importanti artisti, dai disegnatori agli incisori; inoltre si rinnovano le tecniche grafiche con il passaggio dall’incisione a bulino e all’acquaforte alla litografia e successivamente alla fotografia.

Sono molte le biblioteche e i musei che oggi annoverano simili collezioni, come ad esempio il Fondo Gamba della Biblioteca Marucelliana di Firenze, la Civica Raccolta delle Stampe A. Bertarelli di Milano e le raccolte della Biblioteca del Centro Studi di Storia del Tessuto e del Costume di Palazzo Mocenigo a Venezia.